Cloud

Disturbi d’ansia e fobie

Disturbi d’Ansia e Fobie

 

In età evolutiva non è semplice distinguere tra sintomatologia ansiosa e paure fisiologiche tipiche della crescita,  così come tra immaginazione e realtà. Alcune delle più comuni paure infantili si manifestano indipendentemente da situazioni reali di pericolo o allarme.

Le più frequenti paure fisiologiche  dei bambini sono rappresentate ad esempio da:

  • quelle più prettamente legate alla crescita come la paura dell’estraneo (8/9 mesi),
  • paura della separazione dal genitore (12/18 mesi con apice a 2/3 anni);
  • paura dei mostri, delle streghe, del temporale e del buoi (3/5 anni);
  • paura di minaccia alla propria incolumità come quella dei ladri, di essere rapiti, delle malattie (6/12 anni);
  • paure legate all’immagine di sé, al corpo che cambia, al giudizio degli altri (adolescenza), dell’esclusione
 
 La maggior parte dei bambini attraversa fasi dello sviluppo in cui è possibile riscontrare la manifestazione di sane paure fisiologiche che sono funzionali al bisogno di sentirsi capaci di controllare il loro ambiente, sentirsi più sicuri nel fronteggiare l’emergere di sensazioni interne e le normali ansie.  Crescendo queste paure scompaiono in modo spontaneo.

Le paure fisiologiche dunque hanno la caratteristica di essere tipiche dell’età della persona, sono transitorie, mutevoli e gestibili, diversamente, quelle non fisiologiche che terrorizzano il bambino o ragazzo, hanno la caratteristica di essere permanenti, invalidanti poco o per nulla gestibili e possono creare in lui dei veri e propri blocchi emotivi che condizionano pesantemente il suo funzionamento nei diversi contesti di vita.

Pertanto per distinguere l’ansia significativamente rilevante sul piano clinico si ricorre a criteri cronologico-statistici: se la paura persiste o compare dopo l’età in cui generalmente svanisce, se appare eccessiva per frequenza, intensità o durata ed è dunque invalidante siamo di fronte ad un disagio meritevole di attenzione.

Ansia e Fobie

Come si manifestano

"Ansia e Fobie rientrano entrambe tra i disturbi d’ansia e la loro differenza sta nella specificità dello stimolo attivante: l’'ansia è la sensazione di disagio, di preoccupazione ed apprensione per situazioni generiche che vengono percepite e lette in modo distorto e disfunzionale, valutate pericolose in assenza di un pericolo reale. Mentre la fobia è una paura intensa e fortemente sproporzionata solo di fronte a situazioni specifiche in cui la persona si trova o a cui pensa, per esempio la fobia dei ragni, delle piazze, dell’ascensore, delle siringhe, ecc. Caratteristica principale dei disturbi d’ansia è la presenza di pensieri catastrofici o drammatici (specifici nel caso delle fobie), ricorrenti e intrusivi che procurano una preoccupazione irrealistica e molto disturbante per i bambini e i ragazzi, tale preoccupazione non è riconducibile a fatti accaduti o situazioni reali o appare molto sproporzionata, il persistere di questa condizione influisce negativamente sul funzionamento del bambino o del ragazzo e sul suo sviluppo armonico. I sintomi associati all’ansia in età evolutiva sono molto simili a quelli riscontrabili negli adulti. Possiamo distinguere tra sintomi fisiologici, cognitivi e comportamentali

I principali disturbi d’ansia in età evolutiva: 

Clicca per approfondire
 

E’ importante saper cogliere precocemente i sintomi ansiosi manifestati dal bambino o adolescente  ed attraverso il supporto di uno specialista imparare a riconoscere e distinguere situazioni ansiose normali, tipiche della fase evolutiva, da quelle significative sul piano clinico. In caso di dubbio è sempre bene richiedere una consultazione psicologica.

Per prendere un appuntamento contattateci:
marker Via Vincenzo Bellini 32 – 20900 Monza call 039/9418573 imgevolutiva.info@gmail.com

imgLa segreteria è aperta il Lunedi Martedi Mercoledi dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Si riceve solo su appuntamento.