Cloud

AREA SPECIALISTICA: Neuropsicomotricità

Area

Neuropsicomotricità

Si tratta di una disciplina che utilizza il gioco e il movimento come mezzo per l’espressione del sé e per la relazione con l’altro e con l’ambiente fisico ed emotivo che lo circonda.
Attraverso l’attività motoria il bambino esplora l’ambiente, comunica con l’altro, mostra la propria creatività e originalità e sviluppa le proprie potenzialità, trasformandole gradualmente in competenze.

La neuropsicomotricità interviene quindi sullo sviluppo, ovvero l’evoluzione globale ed armonica delle componenti senso-motorie, cioè di movimento e percezione, cognitive, comportamentali ed affettivo-relazionali del bambino.

TNPEE

Il Neuropsicomotricista

Il neuropsicomotricista è un operatore sanitario laureato in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva (TNPEE), che ha il compito di individuare, elaborare ed adattare nel tempo i programmi di prevenzione, terapia e riabilitazione volti al superamento della disabilità e delle difficoltà del bambino.

Il neuropsicomotricista si occupa di alcuni disturbi e difficoltà specifici dell'età evolutiva (0-18 anni) come il ritardo neuropsicomotorio, le disabilità intellettive, i disturbi percettivi, neurocognitivi, neurosensoriali, di interazione-relazione. Altri disturbi che possono essere trattati con la neuropsicomotricità sono il disturbo da deficit di attenzione e iperattività, l'autismo, i disturbi specifici dell'apprendimento (DSA), le difficoltà comportamentali (oppositività, aggressività, inibizione), la disprassia, le sindromi genetiche.

La valutazione neuropsicomotoria

Il primo colloquio tra il neuropsicomotricista e i genitori del bambino è un momento importante per avviare una conoscenza reciproca e una corretta analisi della problematica.

Questo primo incontro coincide anche con il colloquio anamnestico, necessario per conoscere la storia del piccolo paziente.

La valutazione neuropsicomotoria si svolge in 3 sedute di circa 45 min. ciascuna.

È una parte fondamentale della presa in carico del bambino e della sua famiglia, comprende l’osservazione del gioco, che è considerato il tessuto che intreccia le diverse dimensioni dell’esperienza clinica: le interazioni, l’espressività corporea, le funzioni attivate, le motivazioni, le emozioni, gli stili di regolazione; a cui viene integrata, ove necessario, la somministrazione di test neuropsicomotori.

Il TNPEE redige poi una relazione clinica che condividerà con i genitori durante un colloquio conclusivo di restituzione.

Durante la presa in carico, il neuropsicomotricista valuterà la necessità o meno di consultare e coinvolgere altri specialisti dell’équipe o esterni per poter giungere ad un inquadramento globale che permetta di individuare e comprendere le difficoltà del bambino.

La riabilitazione neuropsicomotoria

La terapia neuropsicomotoria per essere efficace deve essere tempestiva, completa ed intensiva, ma soprattutto deve incidere su tutti i diversi ambiti di vita del bambino.

Il trattamento deve inoltre rispettare le caratteristiche personali di ogni piccolo paziente, gli obiettivi sono individualizzati, le modalità utilizzate tagliate a misura.

Si parla di “abilitazione” ma anche di “ri-abilitazione”, in quanto frequentemente lo scopo del lavoro terapeutico è sia l’acquisizione di funzioni e/o capacità non ancora sviluppate, che il ripristino di quelle attività e capacità che per varie ragioni sono appaiono compromesse.

Così come nella valutazione, anche la terapia neuropsicomotoria comprende l’utilizzo del gioco come strumento attraverso cui operare ed entrare in relazione con il piccolo.

Note: Le Terapiste del centro sono neuropsicomotriciste e psicomotriciste relazionali lavorano in stretta collaborazione con l’équipe operando con interventi di abilitazione, riabilitazione e percorsi di educazione psicomotoria.
Per prendere un appuntamento contattateci:
marker Via Vincenzo Bellini 32 – 20900 Monza call 039/9418573 imgevolutiva.info@gmail.com

imgLa segreteria è aperta il Lunedi, Martedi e Mercoledi dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Si riceve solo su appuntamento.