Diagnosi e trattamento dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

 

bambino-con-libri-nel-caos

I disturbi specifici dell’apprendimento si rilevano solitamente a seguito di osservabili difficoltà scolastiche più o meno gravi  da parte delle insegnanti o dei genitori. Tali difficoltà causano spesso disagio nel bambino tanto da influire oltre che sul suo funzionamento cognitivo anche sul piano emotivo, comportamentale e relazionale.

E’ importante individuare precocemente le difficoltà per capirle e, se è il caso, giungere ad una diagnosi tempestiva per favorire la possibilità di recupero, potenziamento e/o compensazione delle competenze compromesse, in fasi evolutive in cui il sistema neuropsicologico del bambino o della bambina è prevalentemente plastico e rieducabile.

Il Centro è specializzato nella diagnosi (certificata) e nel  trattamento dei disturbi specifici di apprendimento e delle difficoltà scolastiche,  opera in funzione delle specifiche difficoltà del bambino predisponendo percorsi riabilitativi individualizzati, ha un approccio muldimensionale e multiprofessionale,  promuove la collaborazione tra famiglia, scuola e bambino.  

Tipi di intervento: 

  • Valutazione diagnostica  
  • Prima certificazione
  • trattamenti psicomotori
  • rieducazione della scrittura
  • lavoro metacognitivo
  • lavoro di recupero e potenziamento anche con l’utilizzo del PC
  • strategie di coping
  • sostegno psicologico
  • verifiche, monitoraggio e rivalutazioni periodiche

Si propongono interventi riabilitativi individuali e in piccolo gruppo.

 

Il Centro è stato autorizzato ad effettare attività di prima certificazione diagnostica valida ai fini scolastici 

La ASL Monza e Brianza, con delibera n° 632 del 30/01/2014, ha aggiornato l’Elenco dei Soggetti Autorizzati  ad  effettuare  la  prima certificazione diagnostica dei DSA valida ai fini scolastici, secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 25 luglio 2012 su “Indicazioni per la diagnosi e la certificazione dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)” e dalla  Legge  8 ottobre 2010, n. 170 – Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico.